News

Online su Darwin

Nuove edizioni digitali online / 17 luglio

July 17, 2014

Due nuovi titoli si aggiungono ai libri su Darwinbooks; sono i testi di E. Pavolini, U. Ascoli, M.L. Mirabile, sul welfare nelle aziende in Italia, e quello di S. Poggi, sulle radici dell'arte astratta.

  • Emmanuele Pavolini, Ugo Ascoli, Maria Luisa Mirabile, Tempi moderni. Il welfare nelle aziende in Italia
    Nell’ultimo decennio il welfare italiano è stato sottoposto a profondi cambiamenti e stenta sempre più. Accanto al welfare pubblico, e in parte a seguito delle sue difficoltà, negli anni più recenti si è andato diffondendo un insieme di interventi che vede come attori centrali le imprese e, spesso, i sindacati. Sono sempre più diffusi fondi sanitari integrativi, programmi di pensioni complementari, asili nido aziendali e altri interventi volti a coprire un’ampia serie di bisogni dei lavoratori. Il welfare in e tramite l’azienda ha in Italia profonde radici: già nella prima parte del Novecento si erano affermate esperienze come quella di Adriano Olivetti. Ciò che sta avvenendo negli ultimi anni è, però, in parte differente. Il welfare in azienda sembra legarsi sempre più ai temi della produttività, delle scelte strategiche delle imprese, del ruolo dei sindacati, così come al futuro del welfare pubblico. Il volume si occupa di come in Italia si siano sviluppate tali forme di welfare, quale ruolo giochino rispetto al più generale sistema di protezione sociale e quali effetti sulla cittadinanza sociale tutto ciò implichi. Il welfare in azienda si presenta in maniera ambivalente: da un lato, dispensa interventi che migliorano la vita di molti lavoratori, così come promuove maggiore produttività; dall’altro, rischia di rafforzare disuguaglianze sociali, territoriali e fra categorie di occupati.

  • Stefano Poggi, L'anima e il cristallo. Alle radici dell'arte astratta
    Nei primi vent’anni del Novecento la cultura europea è percorsa da trasformazioni radicali, i cui effetti giungono sino ai nostri giorni. Decisiva in quella fase appare l’influenza di Arthur Schopenhauer e Friedrich Nietzsche, un’influenza profonda e diffusa che, al di là dell’arena filosofica, si esercita anche nelle arti figurative e nella letteratura. Nella scia del loro pensiero si forma la convinzione che sia necessario ricostruire i fondamenti stessi del rapporto tra l’uomo e la natura, tra la scienza e l’arte. Il libro racconta quel fermento, che vede accomunati nella stessa visione, utopica e mistica a un tempo, personaggi come Lukács, Bloch, Simmel, Rilke, Wittgenstein, Schönberg, Klee: tutti in varia misura segnati dalla consapevolezza di un mutamento epocale che ebbe il suo avvio negli anni Dieci, con la nascita dell’arte astratta.

 

Questa settimana proponiamo anche un percorso tematico sui libri di Sabino Cassese in Darwinbooks:

  • Lo Stato fascista
    Il fascismo si proclamò totalitario e corporativo, ma non fu interamente né l'uno, né l'altro. Pretese di erigere un nuovo Stato, ma riutilizzò abbondantemente elementi e residui dello Stato liberale. Autoritario e dittatoriale, concentrò il potere pubblico, ma accettò anche una sua limitata pluralizzazione. [...]

  • Chi governa il mondo
    Chi governa la globalizzazione e quanto è democratica? Qual è il ruolo degli Stati? Gli Stati sono ancora i protagonisti della scena mondiale? Oppure sono ormai sostituiti dalle migliaia di organizzazioni internazionali nate negli ultimi anni?  [...]

  • Governare gli italiani. Storia dello Stato
    Siamo tutti scontenti dello Stato italiano. Governi e opinioni pubbliche delle altre nazioni europee, stupiti dalla mancanza di solidità e compattezza delle istituzioni e dalla loro difficoltà a governarci.  [...]

 

Per essere sempre aggiornati sul lavoro di sviluppatori e redattori, le nuove funzionalità e le novità sui libri in corso di pubblicazione, seguiteci anche su Twitter @darwinbooks, e Facebook, https://www.facebook.com/darwinbooks.

Keywords: