Partito e democrazia

L'incerto percorso della legittimazione dei partiti

indice

Capitolo primo
Atene - Roma
Le tradizioni tomista e scolastica - Le città-repubblica: lo spirito settario
Leviatano e Harmonia - Inghilterra: la culla del partito politico
Capitolo secondo
Il club giacobino: il primo protopartito - La torsione ideologica dei rivoluzionari francesi: libertà individuale contro pluralismo
America: dall’accettazione per necessità all’organizzazione nel territorio
I partiti al servizio del potere statale - Il conflitto fra partito e nazione
Capitolo terzo
Gran Bretagna - Francia - Germania - Italia
I primi partiti di massa europei: socialisti e cristiano-democratici - Un quadro ipotetico delle condizioni di sviluppo dei partiti
L’avvento del partito totalitario - Un sotterraneo filo di continuità?
Capitolo quarto
Il ritorno dei partiti - Accettazione e mobilitazione
La secolarizzazione - Il cambiamento socioeconomico
Le prime espressioni antipartito
Capitolo quinto
La fine del consenso
L’entropia del partito e la cartellizzazione anticipata
Gli alfieri inefficaci del cambiamento: i partiti verdi - L’implausibile alternativa nera: i partiti dell’estrema destra populista - L’impatto dei nuovi partiti su quelli tradizionali
I partiti in un ambiente «liquido»
La collusione interpartitica a fine secolo
L’affluenza elettorale - L’identificazione con il partito - La fiducia nei partiti e nei politici
Capitolo sesto
L’iscrizione al partito - Funzione e concezione della «membership» - Lo squilibrio tra l’offerta dei partiti e le richieste dei cittadini
Il finanziamento pubblico - I budget dei partiti: più ricchi che mai
Capitolo settimo
La partecipazione diretta degli iscritti - I controeffetti del potenziamento degli iscritti
L’impatto di leggi e norme costituzionali - I quattro cavalieri della democrazia interna
Referendum - Revoca - Giurie cittadine - Democrazia deliberativa