Lo stile del leader

Decidere e comunicare nelle democrazie contemporanee
Nelle democrazie contemporanee fino a che punto conta lo stile del leader, il suo modo di prendere le decisioni e di comunicarle? In che modo tratti della personalità, motivazione, convinzioni ideologiche incidono sul rapporto del leader con i seguaci, i media e i cittadini? E qual è il ruolo del contesto istituzionale? I suoi vincoli sono così forti da imporre al leader un processo di adattamento o il capo dell’esecutivo è in grado di dare un’impronta personale all’esercizio del potere? Da Bill Clinton a Silvio Berlusconi, da Ronald Reagan a Angela Merkel, da Charles de Gaulle a Margaret Thatcher, Tony Blair e Romano Prodi, il libro illustra la leadership come elemento fondamentale per comprendere la relazione tra governo e cittadini.

insegna Scienza politica e Comunicazione politica presso l’Università di Bologna. Con il Mulino ha pubblicato anche "L’elettore pigro" (2000) e "L’antipolitica al governo" (2006).

Pubblicazione online: 2016
Isbn edizione digitale: 978-88-15-32652-2
DOI: 10.978.8815/326522


Pubblicazione a stampa: 2016
Isbn edizione a stampa: 978-88-15-24110-8
Collana: Saggi
Pagine: 224