Tocqueville ad Algeri

Il filosofo e l'ordine coloniale

indice

Capitolo primo
6.1. I cabili - 6.2. Gli arabi - 6.3. Le altre popolazioni
7.1. Gli errori dei primi anni - 7.2. L’amministrazione francese in Algeria - 7.3. Ahmed e Abd el-Kader - 7.4. Da «due razze» a «un popolo»
Capitolo secondo
3.1. Tra Cincinnati e le Mille e una notte - 3.2. Bugeaud e Abd el-Kader - 3.3. La mancanza di forza lavoro - 3.4. Il rientro in Francia
Capitolo terzo
1.1. Una nuova spazialità politica - 1.2. Conquista e colonizzazione - 1.3. Transizione e traduzione - 1.4. «Che tipo di guerra possiamo e dobbiamo fare agli arabi»
2.1. Le preoccupazioni di un liberale ordinario - 2.2. Le garanzie per i cittadini - 2.3. La costituzione del sociale - 2.4. Rappresentanza e coesione sociale
6.1. Un «ordine regolare», ma parziale - 6.2. Fondazione o regolazione della società? - 6.3. Il governo delle migrazioni europee - 6.4. Gli indigeni, «stranieri nella società civile francese» - 6.5. La costituzione di un mercato del lavoro coloniale - 6.6. La rappresentanza
Capitolo quarto
4.1. Un’oramai prossima fine della guerra - 4.2. Gli errori dei primi anni
5.1. Il problema della colonizzazione nel «Travail sur l’Algérie» - 5.2. Una partenza sbagliata - 5.3. La questione dei campi agricoli e il ruolo dello Stato - 5.4. Tocqueville tra Algeria e Stati Uniti