Marco D'Alberti (a cura di)

Le nuove mete del diritto amministrativo

indice

Paul Craig
1.1. Il Trattato di Roma e i primi anni: le origini dell’amministrazione diretta e condivisa e la Comitologia - 1.2. L’Atto unico europeo e la rivitalizzazione della Comunità: amministrazione condivisa, agenzie, networks - 1.3. Il Trattato di Maastricht. La creazione dei «pilastri» e l’estensione delle competenze della Comunità: amministrazione diretta, condivisa e agenzie - 1.4. Il Trattato di Amsterdam e nuove forme di amministrazione: la scelta del Trattato e le scelte politiche - 1.5. Il Trattato di Nizza e l’evoluzione del modello di Amministrazione Comunitaria: la riforma amministrativa, le agenzie, l’amministrazione diretta e condivisa
2.1. Amministrazione diretta/centralizzata - 2.2. Amministrazione condivisa
3.1. Accountability giuridica - 3.2. Accountability politica - 3.3. Accountability sostanziale
Marco D’Alberti
Spyridon Flogaitis
2.1. Principio di legalità e atto amministrativo - 2.2. Termini - 2.3. Poteri discrezionali - 2.4. Correttezza, ragionevolezza, buona amministrazione, non venire contra factum proprium - 2.5. Principi generali del diritto con particolare riferimento alle materie disciplinari - 2.6. Il giusto procedimento - 2.7. Dovere di agire con diligenza - 2.8. Eguaglianza - 2.9. Rispetto della Carta e della Dichiarazione dei diritti dell’uomo - 2.10. Ignorantia legis non excusat - 2.11. Non retroattività - 2.12. L’indeterminatezza non è tollerata nelle questioni procedurali - 2.13. Divieto di abuso dei diritti processuali - 2.14. Res judicata e altri principi generali del diritto processuale - 2.15. Vizi di forma
Yves Gaudemet
Luis Ortega
3.1. Stato monoclasse, democrazia censitaria, uniformità dell’interesse pubblico, assenza dei corpi intermedi - 3.2. L’amministrazione dell’autorità, l’individuo come unico destinatario dell’azione amministrativa, l’amministrazione interventista - 3.3. Le caratteristiche di altre esperienze nazionali - 3.4. Amministrazione weberiana: la conoscenza e la professionalità come presupposti legittimanti dell’intervento amministrativo - 3.5. La triplice alleanza: interesse pubblico, organizzazione pubblica, diritto pubblico
4.1. Apparizione di corpi intermedi. Lo Stato pluriclasse. Suffragio universale maschile. Pluralità ed eterogeneità di interessi pubblici - 4.2. La collettività come destinataria dell’azione amministrativa. L’apparizione del diritto amministrativo in Gran Bretagna. Le «new properties». L’amministrazione dei servizi pubblici - 4.3. L’amministrazione come garante delle prestazioni pubbliche: previdenza sociale e aiuti per la disoccupazione - 4.4. L’amministrazione come proprietaria di beni di produzione e di distribuzione. L’uso del diritto privato e la rottura della relazione fra interesse pubblico, organizzazione pubblica e diritto pubblico
5.1. Le tavole dei diritti fondamentali - 5.2. I nuovi diritti - 5.3. La posizione del cittadino all’interno dell’organizzazione amministrativa - 5.4. Organizzazioni amministrative predisposte in favore della garanzia dei diritti dei cittadini
6.1. La nuova concorrenza tra pubblico e privato e i principi di efficacia ed efficienza - 6.2. La scomparsa del territorio nazionale come elemento del potere pubblico - 6.3. Le implicazioni della mondializzazione economica nella regolazione del mercato unico europeo. Privatizzazione, libera concorrenza e servizi economici universali - 6.4. L’accentuarsi dell’autonomia del mercato - 6.5. Il ritiro dello Stato dall’innovazione tecnologica e dall’economia e i processi di autoregolazione
8.1. I limiti di un diritto amministrativo costruito sul principio di legalità - 8.2. Il fertile fondamento costituzionale dei diritti della cittadinanza