News

Online su Darwin

Nuove edizioni digitali online / 19 gennaio

January 19, 2016

Sono online due nuovi titoli tratti dalle collane di ricerca del Mulino. Si tratta del volume di V. Capecchi, S. Caserta e A. Tavanti sulle politiche regionali di sviluppo economico e sociale in grado di far fronte alla crisi degli ultimi anni, con particolare attenzione alla realtà dell'Emilia-Romagna, e del volume curato da M. Dogliani e S. Scamuzzi sulle trasformazioni politiche, culturali ed economico-sociali del nostro paese avvenute durante la seconda metà del Novecento.

  • Vittorio Capecchi, Sergio Caserta, Angiolo Tavanti, Tra storia e futuro. Politiche per una regione smart. Una ricerca sulle trasformazioni dell'economia in Emilia-Romagna
    Il dibattito sull’economia, i suoi problemi e i suoi sviluppi, così come veicolato dai media, tende a concentrarsi quasi esclusivamente sulle politiche nazionali o europee, trascurando le politiche regionali che, sia in Italia che negli altri paesi dell’Ue, hanno invece un forte impatto sul tessuto socio-economico. Questo volume presenta al lettore un modo diverso di analizzare e proporre politiche regionali di sviluppo industriale. Le direttrici dell’analisi sono quattro: la responsabilità sociale delle imprese (verso i dipendenti, l’ambiente, il territorio, i fornitori, ecc.); le politiche regionali tese ad agevolare le “risposte dal basso alla crisi” (dai Fab Lab agli spazi di “coworking”; dai consorzi regionali come Aster agli enti locali e alle associazioni di categoria); l’innovazione come criterio di sviluppo che però si lega alla tradizione del territorio e delle sue aree produttive; il credito e la finanza (i sistemi di finanziamento tradizionali e quelli innovativi inseriti in un’ottica di sviluppo e tutela). Il libro offre così uno sguardo attento su una realtà in trasformazione, che tenta di rispondere ai colpi della crisi, e una riflessione sulle innovazioni politiche regionali in grado di agevolare questa trasformazione.

  • Mario Dogliani, Sergio Scamuzzi (a cura di), L'Italia dopo il 1961. La grande trasformazione
    Questo volume, che si avvale delle riflessioni di studiosi afferenti a diverse discipline, ripercorre le trasformazioni politiche, culturali ed economico-sociali del nostro paese dopo la seconda metà del Novecento, ponendo in evidenza la grandezza e la multidimensionalità dei mutamenti avvenuti in Italia, in tutti i campi. La costituzione materiale ha subito profondi cambiamenti in rapporto a quella formale, nelle sue modalità di partecipazione e di governo, e nuove istituzioni sono emerse, a livello locale e sovranazionale, contribuendo a mutare il quadro. Nella cultura degli italiani, caratterizzata da continuità tradizionaliste, hanno fatto irruzione i valori e le norme di nuove generazioni e di popolazioni immigrate. Si sono diffuse nuove conoscenze, grazie alla scolarizzazione, e nuove rappresentazioni e autorappresentazioni, ormai non più mediate da figure intellettuali che a loro volta hanno visto mutare il loro ruolo. Società ed economia hanno sostenuto vere e proprie svolte negli equilibri tra stato e mercato, nel ruolo degli imprenditori, nell’organizzazione della famiglia – principale azienda di servizi della società italiana – mentre la divisione in classi e ceti non solo è mutata, ma il suo duplice ruolo protettivo e vincolante ha perso terreno.

Per essere sempre aggiornati sul lavoro di sviluppatori e redattori, le nuove funzionalità e le novità sui libri in corso di pubblicazione, seguiteci anche su Twitter, @darwinbooks, e Facebook.

Keywords: