News

Online su Darwin

Nuove edizioni digitali online / 1 dicembre

December 1, 2015

Sono online due nuovi titoli tratti dalle collane di ricerca del Mulino. Si tratta del volume curato da G. Bernardini e G. Pallaver sulle principali tappe del percorso che ha condotto all'autonomia del Trentino e dell'Alto Adige/Südtirol, e del volume di M. Tavoni su alcuni temi specifici e illuminanti dell'universo intellettuale dantesco.

  • Giovanni Bernardini, Günther Pallaver (a cura di), Dialogo vince violenza. La questione del Trentino-Alto Adige/Südtirol nel contesto internazionale
    Il volume vuole essere uno stimolo alla riflessione collettiva sul percorso storico dell’autonomia del Trentino e dell’Alto Adige/Südtirol, sulle sue peculiarità e sui possibili spunti per una sua valutazione in chiave comparata e orientata al futuro. I contributi ripercorrono le tappe dell’autonomia esperita, negata, negoziata e infine realizzata con l’approvazione definitiva del Secondo Statuto di Autonomia negli anni Settanta del secolo scorso. In particolare la prima parte ripercorre sfortunate "prove di autonomia" nella tarda epoca liberale e la sua progressiva negazione durante il fascismo. Successivamente l’attenzione sarà concentrata sulle elaborazioni del secondo dopoguerra e sulla rinnovata internazionalizzazione della questione altoatesina anche in ragione del nuovo ruolo dell’Austria. Infine, sarà esaminato nel dettaglio il negoziato che condusse al Secondo Statuto e la sua applicazione dopo gli anni Settanta.

  • Mirko Tavoni, Qualche idea su Dante
    Una delle vie privilegiate per accostarsi al multiforme ingegno di Dante è quella di mettere a fuoco alcuni temi specifici all’interno della sua complessa vicenda intellettuale. Il Convivio e il De vulgari eloquentia mostrano così "in vivo" il Dante filosofo laico di un assetto italiano da costruire in chiave nobiliare e imperiale, e l’inventore della lingua italiana in funzione antimunicipale e antifiorentina. Nella scrittura dell’Inferno lo vediamo poi assumere i tratti del poeta politico, comico, ma anche escatologico, fiorentinocentrico e guelfo. Emergono in questo modo diversità rilevanti fra il primo e il secondo Dante quanto a esperienze di vita e idee sulla poesia.

Per essere sempre aggiornati sul lavoro di sviluppatori e redattori, le nuove funzionalità e le novità sui libri in corso di pubblicazione, seguiteci anche su Twitter, @darwinbooks, e Facebook.

Keywords: