News

Online su Darwin

Nuove edizioni digitali online / 11 dicembre

December 11, 2012

E' online un nuovo titolo, tratto dai libri del periodo. E' il volume di Sergio Bartole dedicato alla Costituzione.

  • Sergio Bartole, La Costituzione è di tutti
    In questi ultimi anni la Costituzione è stata oggetto di ripetute aggressioni da parte di partiti ed esponenti politici che ne hanno disconosciuto l’autorità, accusandola, oltre che di essere datata, di riflettere valori e concezioni di parte. Il volume intende contrastare tali posizioni non tanto sottolineando l’inevitabile origine storica di un documento riconducibile alla vittoriosa esperienza della Resistenza, come spesso viene asserito, ma ribaltando il ragionamento: proprio perché frutto di un compromesso politico essa è stata (ed è) in grado di volta in volta di rappresentare gli interessi e i diritti di tutti i consociati, di essere fonte di risposte adeguate all’evoluzione sociale del paese.

Sullo stesso argomento:

  • Enzo Cheli, Nata per unire. La Costituzione italiana tra storia e politica
    Quali sono le ragioni di ordine culturale, economico e politico che hanno favorito nel corso della storia lo "stare uniti" della nostra società e quali i fattori invece che hanno condotto a una "disunione civile"? È convinzione diffusa che i partiti politici non abbiano saputo contenere gli squilibri sociali, il dilagare della corruzione, l'opacità degli interessi e che si assista a un degrado della vita pubblica mai registrato in passato. Eppure la costituzione offriva e offre gli strumenti del buon governo. Per riformare il sistema politico - questa è la tesi del libro - non è necessario ricorrere alla revisione costituzionale, basta la legislazione ordinaria integrata dalla prassi e orientata a rafforzare i presupposti della correttezza, della trasparenza e del controllo sociale. In breve una nuova etica pubblica.
Keywords: