Vai al contenuto
Carlo Trigilia (a cura di)

Capitalismi e democrazie
Si possono conciliare crescita e uguaglianza?

Editore: Il Mulino

Pubblicazione online: 2020
Isbn edizione digitale: 978-88-15-36619-1
DOI: 10.978.8815/366191

Pubblicazione a stampa: 2020
Isbn edizione a stampa: 978-88-15-29068-7
Collana: Saggi
Pagine: 568

  • Trova nel catalogo di Worldcat
Dagli anni Settanta sono aumentate le disuguaglianze in tutte le democrazie avanzate, ma non con la stessa intensità. I paesi dell’Europa centro-settentrionale sono riusciti a conciliare di più crescita e contrasto delle disuguaglianze. Il capitalismo anglo-sassone si è caratterizzato per una crescita con forti disparità. Nel Sud Europa (Italia compresa) si sono registrate negli ultimi anni bassa crescita e alte disuguaglianze. Quali sono i fattori economici, politici e istituzionali che hanno portato a queste differenze? E la loro influenza persiste o sta cedendo all’urto di un capitalismo sempre più de-regolato? Basandosi su un’estesa indagine comparativa delle democrazie avanzate, il volume mette a fuoco il rapporto tra la crescita più inclusiva e un capitalismo regolato che lascia meno spazio al mercato. Ne saggia le capacità di resistenza e le pone in relazione, in modo originale, con il contesto politico-istituzionale della democrazia negoziale europea, contrapposta alla democrazia maggioritaria dei paesi anglo-sassoni.

insegna Sociologia economica all’Università di Firenze ed è membro dell’Accademia dei Lincei. Tra i suoi lavori pubblicati per il Mulino: "Sociologia economica" (2009), "Non c’è Nord senza Sud. Perché la crescita dell’Italia si decide nel Mezzogiorno" (2012), "Max Weber oggi. Ripensando politica e capitalismo" (curato con D. D’Andrea, 2018).