Cooperazione e cooperatori nell'Italia del risentimento

Chi sono i soci delle cooperative? Quanto si interessano di politica? Per chi votano? Perché oggi il modello di impresa cooperativa è meno diffuso e più criticato? Come possiamo immaginare le cooperative del futuro? Il mondo della cooperazione è attraversato da una profonda tensione, creata dalla percezione di un affievolirsi delle differenze rispetto al mondo delle aziende private, oltre che dal disagio legato all’erosione dei valori cooperativi. Sulla base dei dati raccolti in una ricerca svolta dall’Istituto Cattaneo su oltre 500 soci cooperatori, il libro mette in luce come, rispetto agli italiani intervistati nelle indagini Istat, il mondo della cooperazione risulti a tutt’oggi caratterizzato da un orizzonte di valori civici, fondati su fiducia, responsabilità e partecipazione.

è professore associato di Scienza politica presso il Dipartimento di Scienze politiche e sociali dell’Università di Bologna, dove insegna Sistema politico italiano e Metodologia della ricerca politica e sociale. Per il Mulino ha pubblicato di recente "I muscoli del partito" (2018, con P. Ignazi).

è professore ordinario presso il Dipartimento di Scienze politiche e sociali dell’Università di Bologna, dove insegna Teoria dello sviluppo politico. Per il Mulino ha pubblicato, tra l’altro, "Mappe del tesoro. Atlante del capitale sociale in Italia" (2007) e "Geografia dell’Italia cattolica" (2011).

Pubblicazione online: 2020
Isbn edizione digitale: 978-88-15-35969-8
DOI: 10.978.8815/359698


Pubblicazione a stampa: 2020
Isbn edizione a stampa: 978-88-15-28533-1
Collana: Ricerche e studi dell'Istituto Carlo Cattaneo
Pagine: 120