La «recessione» civica

Crisi economica e deterioramento sociale
Al di là degli effetti prettamente economici e materiali, qual è l’impatto della crisi sugli atteggiamenti? I cittadini hanno cambiato il loro modo di vedere la società e di rapportarsi con gli altri? Sviluppando un’ampia e articolata analisi empirica, il volume indaga le conseguenze della recente crisi economica su differenti atteggiamenti civici e politici: la fiducia negli altri, la tolleranza, il senso civico, l’atteggiamento verso la democrazia, l’interesse politico, la fiducia nelle istituzioni. Il quadro che emerge mostra una relazione diretta tra esposizione alla crisi e deterioramento sociale: una sorta di "recessione" civica, che inasprisce vecchie fratture sociali e ne apre di nuove.

è ricercatore in Sociologia generale nel Dipartimento di Scienze dell’educazione dell’Università di Bologna. Per il Mulino ha pubblicato "Crescere assieme. Genitori e figli nell’adozione internazionale" (con P. Corbetta, R. Ricucci e M. Tagliaventi, 2012).

Pubblicazione online: 2016
Isbn edizione digitale: 978-88-15-32694-2
DOI: 10.978.8815/326942


Pubblicazione a stampa: 2016
Isbn edizione a stampa: 978-88-15-26351-3
Collana: Pubblicazioni dell'Istituto Carlo Cattaneo
Pagine: 208