Gentrification

Tutte le città come Disneyland?
Le transumanze notturne verso i luoghi della movida, le feste di strada, i mercati all’aperto itineranti, tutto quell’insieme di effervescenze che fanno sembrare una città vivace e dinamica sono ormai parte della cultura urbana. Ma quello che fa di un quartiere una meta turistica glamour è spesso frutto di una “artificiosa” riqualificazione che consiste nel risanamento, il più delle volte con interventi di speculazione immobiliare, di aree popolari e nell’espulsione degli abitanti originari, a favore di classi più agiate (la gentry per l’appunto). Vasti tessuti sociali vengono così lacerati per far posto ad un fiorire di negozi vintage, birrerie artigianali, pasticcerie siciliane a fianco di marchi transnazionali, in un panorama eclettico ma senza memoria.

insegna Sociologia delle culture urbane e Sociologia generale presso l’Università di Torino. Per il Mulino ha già pubblicato "Osservazione partecipante. Una guida pratica" (2010).

Pubblicazione online: 2015
Isbn edizione digitale: 978-88-15-32294-4
DOI: 10.978.8815/322944


Pubblicazione a stampa: 2015
Isbn edizione a stampa: 978-88-15-25803-8
Collana: Saggi
Pagine: 240