Costanzo Ranci (a cura di)

Partite Iva

Il lavoro autonomo nella crisi italiana
I lavoratori autonomi: una nebulosa a lungo inesplorata, protetta da una cortina di "tolleranza fiscale" e da sostegni particolaristici. Oggi a commercianti, artigiani e liberi professionisti tradizionali si sono affiancati i nuovi protagonisti del terziario avanzato, gli intermediari commerciali e finanziari, la seconda generazione dei piccoli imprenditori, i lavoratori a progetto. E se negli ultimi vent’anni una parte consistente degli autonomi ha visto crescere il proprio reddito rispetto a quello dei lavoratori dipendenti, un’altra parte è invece retrocessa e risulta particolarmente esposta al rischio di fallimento e disoccupazione. Il popolo delle partite Iva si divarica e si frantuma, liberando in questa metamorfosi nuove energie e capacità, ma anche ansie e frustrazioni. Chi lo ascolterà e gli darà voce?
Una ricerca del Consiglio italiano per le Scienze Sociali

è docente di Sociologia economica al Politecnico di Milano. Con il Mulino ha pubblicato tra l’altro "Politica sociale" (2004) e "Il volontariato" (2006); con Palgrave "Social Vulnerability in Europe" (2010).

Pubblicazione online: 2012
Isbn edizione digitale: 978-88-15-30968-6
DOI: 10.978.8815/309686


Pubblicazione a stampa: 2012
Isbn edizione a stampa: 978-88-15-23829-0
Collana: Studi e Ricerche
Pagine: 336