La politica online

Internet, partiti e cittadini nelle democrazie occidentali
Più volte, negli anni recenti, la vittoria di un candidato o di un partito è stata attribuita alle enormi possibilità offerte dal web nelle campagne elettorali. Quanto c’è di vero? Certo è che un leader o una formazione politica non può più permettersi di rinunciare a siti e blog, Facebook e Twitter. Questo libro mette per la prima volta a confronto l’esperienza italiana con quella degli altri maggiori paesi occidentali, a cominciare dal laboratorio americano, in un arco di tempo che abbraccia numerose campagne elettorali. Sono considerati sia il lato dell’offerta, attraverso un’analisi dei siti di partiti e candidati, sia quello della domanda, grazie a studi su campioni rappresentativi di popolazione. Politici e cittadini intrattengono ormai in rete una miriade di scambi che, tra ampliamento della partecipazione e divario digitale, hanno come posta in gioco la democrazia del futuro.

insegna Comunicazione politica nell’Università di Bologna e nella New York University di Firenze.

Pubblicazione online: 2012
Isbn edizione digitale: 978-88-15-30965-5
DOI: 10.978.8815/309655


Pubblicazione a stampa: 2012
Isbn edizione a stampa: 978-88-15-23830-6
Collana: Studi e Ricerche
Pagine: 280