La relazione genitore-bambino

Tra adeguatezza e rischio
Il Mulino
Negli ultimi anni, gli studi sulle prime fasi dello sviluppo del bambino e delle sue relazioni con genitori e caregiver, svolte dalla teoria dell’attaccamento e dall’infant research, hanno prodotto una vasta messe di dati creando uno stretto scambio tra ricerca evolutiva e psicologia clinica. Il volume fornisce un’ampia panoramica delle articolazioni di tale scambio, illustrando tramite alcuni concetti chiave ‒ sistemi di comunicazione infantile, responsività materna, regolazione emotiva ‒ il ruolo delle prime interazioni nello sviluppo socioemotivo e in possibili traiettorie a rischio. Presentando una serie di strumenti atti a valutare le distorsioni delle relazioni genitori-bambini fornisce inoltre modelli di prevenzione per sostenere la genitorialità.

è psicoanalista e professore associato di Psicologia dello sviluppo all’Università di Milano-Bicocca. Tra i suoi libri "La comunicazione affettiva tra il bambino e i suoi partner" (1999) e "Il bambino e le sue relazioni" (2007), pubblicati da Cortina.