La gestione della proprietà intellettuale nella ricerca universitaria

Invenzioni accademiche e trasferimento tecnologico
Da luoghi di generazione e trasmissione della conoscenza, le università e gli enti pubblici di ricerca stanno affermando il proprio ruolo nella produzione di tecnologia e nel trasferimento tecnologico. Una funzione nuova e dai complessi risvolti etici, economici e sociali per le implicazioni che comporta anche a livello di mercato e per la derivazione prevalentemente pubblica dei finanziamenti che consentono la ricerca. In questo contesto, il giurista e il suo strumentario tecnico assumono un ruolo certamente decisivo. In chiave comparativa ma con particolare riferimento al nostro paese, il libro ripercorre presupposti, finalità, soggetti e strumenti del trasferimento tecnologico dal mondo della ricerca pubblica al mercato, a partire dalla titolarità delle invenzioni accademiche, e si interroga sulla posizione e sul ruolo del diritto nella gestione di processi nei quali l'economia e la tecnologia appaiono come i riferimenti dominanti della materia.

insegna Diritto privato comparato e Analisi economica del diritto nella Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Foggia. Ha lavorato per l'Office of Technology Transfer dell'Università della California ed è stato Jemolo Fellow del Nuffield College di Oxford. È membro della giunta esecutiva dell'Agenzia regionale pugliese per le tecnologie e l'innovazione.

Pubblicazione online: 2010
Isbn edizione digitale: 978-88-15-22799-7
DOI: 10.978.8815/227997


Pubblicazione a stampa: 2010
Isbn edizione a stampa: 978-88-15-13369-4
Collana: Il Mulino/Ricerca
Pagine: 328