News

Online su Darwin

Nuove edizioni digitali online / 23 ottobre

October 23, 2018

Online su Darwinbooks due nuovi titoli tratti dalle collane di ricerca del Mulino. Si tratta di una novità, il volume di A. Caffarena sulle rappresentazioni che animano il discorso pubblico internazionale e sull’apparente continuità che esse sembrano assicurare alla politica mondiale, e di una riproposta, il volume di P. Trifone sulla «malalingua», ovvero sulle storpiature, gli strafalcioni e le frasi gergali che costituiscono l'aspetto più scivoloso e qualche volta divertente della nostra lingua.

  • Anna Caffarena, La trappola di Tucidide e altre immagini. Perché la politica internazionale sembra non cambiare mai
    La "Trappola di Tucidide" è stata di recente evocata dal presidente Xi Jinping per esortare gli Stati Uniti e la stessa Cina a evitare il tipico confronto, dal prevedibile sbocco violento, che può innescarsi tra una potenza consolidata e una emergente, come accadde fra Sparta e Atene. Ripreso più e più volte da studiosi e policy maker, questo richiamo a dinamiche di un tempo lontanissimo suggerisce che molti ritengano il contesto internazionale attuale, nella sua essenza, non differente da quello di cui Tucidide scriveva. La politica internazionale è dunque destinata a non cambiare mai? Il libro affronta questo interrogativo guardando al ricchissimo repertorio di rappresentazioni che oggi animano il discorso pubblico internazionale e al ruolo che esse giocano nell’assicurare un’apparente continuità alla politica mondiale, a dispetto delle vistose trasformazioni sperimentate negli ultimi decenni.

  • Pietro Trifone, Malalingua. L'italiano scorretto da Dante a oggi
    Questo libro rovista nella pattumiera della lingua italiana: dal Dante più scorretto al Verga più anomalo; dalle storpiature dei comici come Totò agli strafalcioni degli studenti, ma anche di uno scrittore come Svevo; dalle bizzarrie del linguaggio giovanile agli anglicismi e alle frasi fatte dei gerghi aziendali e mediatici. In passato i problemi nascevano dalla distanza fra la lingua parlata (il dialetto) e la lingua scritta (l’italiano), ma per chi è nato dopo gli anni Sessanta il rischio è quello opposto, di appiattire troppo lo scritto sul parlato. Ma ieri come oggi siamo tutti esposti al rischio della figuraccia, abbiamo tutti qualcosa da farci perdonare, una virgola, un accento, un suono, una desinenza, una parola, un costrutto. La bistrattata «malalingua» riserva però anche piacevoli sorprese, come i sani condimenti popolari e regionali che insaporiscono il nostro idioma mediterraneo.

Per essere sempre aggiornati sul lavoro di sviluppatori e redattori, le nuove funzionalità e le novità sui libri in corso di pubblicazione, seguiteci anche su Twitter, @darwinbooks, e Facebook.

NEW. Novità nell'autenticazione Darwinbooks
Sfogliare online le pubblicazioni del Mulino è ora più semplice grazie alla possibilità di accedere tramite autenticazione federata, in seguito all'adesione dell'editore - primo in Italia - alla Federazione IDEM.

Keywords: