News

Online su Darwin

Nuove edizioni digitali online / 9 settembre

September 9, 2014

Sono online due nuovi titoli tratti dalle collane di ricerca del Mulino. Si tratta del volume curato da W. Vitali che illustra le nuove visioni per lo sviluppo urbano, e del volume di S. Cotellessa sulle politiche pubbliche e i conflitti politici.

  • Walter Vitali (a cura di), Un'Agenda per le città. Nuove visioni per lo sviluppo urbano
    Nel 2050 il 70% dei nove miliardi di abitanti del pianeta vivrà nelle città. L’Unione europea ha chiesto a tutti i paesi membri di dotarsi di un’ambiziosa Agenda urbana. L’Italia sta cercando anch’essa di muoversi in questa direzione. Per superare le politiche di austerità il nuovo paradigma dello sviluppo passa dalle città che, come dicono le Nazioni Unite, possono essere il “rimedio alla crisi globale”. Per rilanciare la domanda interna e salvare il pianeta vanno fatte alcune scelte fondamentali: la città compatta che limita il consumo di suolo; l’economia a zero emissioni di carbonio; il risparmio di risorse naturali e alimentari; la mobilità sostenibile; la cultura come fattore determinante di una nuova visione non solo economica dello sviluppo. Interi comparti produttivi come l’edilizia, i trasporti, l’Ict, l’energia, la salute e il “welfare” possono essere trainati dall’innovazione urbana. Sono le città, e non gli Stati, a rappresentare la speranza di una democrazia globale, di cui la democrazia deliberativa e l’eguaglianza di genere sono componenti essenziali. Il volume contiene le considerazioni e le proposte di Laboratorio urbano per le politiche di genere, la democrazia urbana e le pratiche partecipative, le città metropolitane, il territorio e l’economia verde, la mobilità, il “welfare”, la cultura e l’università, le “smart cities”, il lavoro e lo sviluppo locale.

  • Silvio Cotellessa, La pluralità addomesticata. Politiche pubbliche e conflitti politici
    Al concetto di "pluralismo" si ricorre in politica per classificare i sistemi di partito, i regimi politici, gli strumenti di controllo della comunicazione politica. Oggi qualsiasi visione del pluralismo non può non tener conto delle radicali trasformazioni della politica per cui, a fianco della produzione delle politiche pubbliche, acquista valore e si impone un’idea di politica in grado di riconoscere le istanze meno addomesticabili delle società contemporanee. Il libro muove dalle forme di addomesticamento del pluralismo riconducibili alla vecchia "scienza di polizia" di matrice europea, indaga gli sviluppi debitori della politologia statunitense, e approda in ultimo a una nuova e originale definizione del termine.

Per essere sempre aggiornati sul lavoro di sviluppatori e redattori, le nuove funzionalità e le novità sui libri in corso di pubblicazione, seguiteci anche su Twitter @darwinbooks, e Facebook.

 

Keywords: