News

Online su Darwin

Nuove edizioni digitali online / 10 dicembre

December 10, 2013

Sono online tre nuovi volumi, tratti dal catalogo del Mulino. Sono il testo di M. Pompili sulla prevenzione del suicidio, di M.Olivetti sul Messico e di M. Rosti sull'Argentina.

  • Maurizio Pompili, La prevenzione del suicidio
    La disperazione, l'incapacità di vedere una via di uscita, il dolore psicologico, la solitudine sono aspetti emotivi che colpiscono tutti noi, ma, se non adeguatamente trattati, possono comportare livelli di sofferenza tali da condurre a decisioni estreme come quella di togliersi la vita. Al contrario di quanto si ritiene comunemente, il suicidio non è affatto un atto imprevedibile e ineludibile. In questo volume l'autore, grazie alla propria profonda esperienza clinica e di ricerca, affronta il tema del suicidio fornendo gli elementi fondamentali per la comprensione del fenomeno e la valutazione del rischio, oltre che per l’impostazione di misure di intervento idonee.

  • Marco Olivetti, Messico
    Dopo l’epopea della Rivoluzione (1910-20) e i settant’anni della «dittatura perfetta» del Partito Rivoluzionario Istituzionale, il Messico ha attraversato negli ultimi vent’anni un’originale transizione democratica. Il federalismo e il presidenzialismo, che tradizionalmente caratterizzavano le istituzioni messicane, sono stati profondamente trasformati dal pluralismo partitico e dall’alternanza al potere, soprattutto dopo il 2012. La Costituzione messicana del 1917 – la prima al mondo a prevedere un catalogo organico di diritti sociali – è sottoposta oggi a continue revisioni, ma resta il cardine del sistema istituzionale di uno degli Stati più importanti dell’America Latina.

  • Marzia Rosti, Argentina
    Repubblica democratica federale con circa 40 milioni di abitanti, l'Argentina è stata teatro di vicende storico-politiche di rilievo internazionale. Dal 1946 al 1955 visse la stagione del peronismo, peculiare movimento assurto a regime di governo fino a divenire una variante dei modelli autoritari. Vent'anni di tensioni politiche sfociarono poi nel golpe del 1976, e nella dittatura militare, nota per la brutale repressione di ogni forma di opposizione e durata sino al 1983, anno della sconfitta argentina nella guerra per le Falkland. La transizione alla democrazia e l'euforia degli anni '90 si sono concluse con la drammatica crisi economica e politica del 2001, dalla quale il paese è uscito solo di recente.
Keywords: