News

Online su Darwin

Nuove edizioni digitali online / 10 luglio

July 10, 2013

Darwinbooks propone questa settimana tre nuove edizioni digitali. Sono i libri di A. Varsori sulla politica estera del nostro paese alla fine della guerra fredda, quello di A. Geuna e F. Rossi sull'università e quello di V. Federico dedicato al Sudafrica.

  • Antonio Varsori, L'Italia e la fine della guerra fredda. La politica estera dei governi Andreotti (1989-1992)
    I due dicasteri presieduti da Giulio Andreotti fra luglio ’89 e aprile ’92 dovettero confrontarsi con eventi internazionali di grande portata: la caduta del muro di Berlino e la riunificazione tedesca, la guerra del Golfo, l’inizio del conflitto jugoslavo, il crollo del regime comunista albanese e la prima emergenza migratoria, il trattato di Maastricht. Il volume, sulla base di una ricca documentazione inedita proveniente dall’archivio Andreotti, mostra come la fine della guerra fredda e il trattato di Maastricht, soprattutto per le sue implicazioni economiche, abbiano avuto un profondo impatto non solo sulla posizione internazionale del paese, ma anche sui suoi equilibri interni, concorrendo in maniera determinante a favorire la crisi del sistema politico italiano e la fine della "prima Repubblica".
  • Aldo Geuna e Federica Rossi, L'università e il sistema economico. Conoscenza, progresso tecnologico e crescita
    L’obiettivo principale di questa originale ricerca è quello di offrire fondamenta concettuali e statistiche al dibattito sui molteplici contributi che il sistema universitario può fornire al sistema economico. La novità sta nell’affrontare questo tema in maniera integrata, considerando l’intero spettro delle attività svolte dagli atenei (didattica, ricerca e trasferimento di conoscenze), e nell’adottare un approccio secondo il quale gli atenei, così come gli individui che vi lavorano e studiano, rispondono a incentivi analizzabili all’interno di un modello di tipo economico.
  • Veronica Federico, Sudafrica
    Il 27 aprile 1994 si tennero in Sudafrica le prime elezioni democratiche con suffragio universale, in cui venne eletto presidente il capo dell'Anc, Nelson Mandela. Protagonista di un importante processo di transizione democratica, da allora il Sudafrica non ha fatto che accrescere il proprio ruolo internazionale, partecipando a operazioni di mediazione e di peace-keeping sul continente africano, divenendo membro non permanente del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite (ottobre 2006-fine 2008), e portavoce dei Paesi del Sud del mondo alle riunioni dei G8. Oltre che nel passaggio alla democrazia, l'interesse per la realtà sudafricana risiede nelle vicende della colonizzazione e nella lunga lotta contro l'apartheid, che tante coscienze occidentali ha mobilitato. Il volume illustra con chiarezza il quadro politico-costituzionale, il panorama socioeconomico, i risultati ottenuti, le zone di ombra e le sfide di un paese multireligioso, multilinguistico, multinazionale.
Keywords: