Vai al contenuto

Filosofia, verità e politica
Questioni classiche

Editore: Carocci

Pubblicazione online: 2021
Isbn edizione digitale: 978-88-29-00755-4
DOI: 10.978.8829/007554

Pubblicazione a stampa: 2015
Isbn edizione a stampa: 978-88-43-07455-6
Collana: Biblioteca di testi e studi
Pagine: 200

  • Trova nel catalogo di Worldcat
Come nel volume già pubblicato dedicato alle filosofie contemporanee, in questa raccolta di saggi – che si concentra invece sulle filosofie classiche – la relazione tra verità e politica è presa in esame da una doppia prospettiva, quella di teorie della politica sulla verità e quella di concezioni della verità sulla politica. Anche qui, ogni contributo presenta un filosofo di riferimento: Platone, Hobbes, Locke, Rousseau, Condorcet, Lessing, Kant, Bentham, Mill, Marx, Nietzsche. Facendo dialogare le loro diverse prospettive, ogni saggio intende chiarire perché, e sotto quali aspetti teoretici e pratici, la relazione tra verità e politica appare complicata e cosa spiega che la si consideri di volta in volta irrilevante o irrinunciabile.
Volume pubblicato con il contributo dell’Università degli Studi di Milano, Dipartimento di Scienze Sociali e Politiche, PRIN 2010-2011

è professore di Filosofia politica nel Dipartimento di Scienze sociali e politiche dell’Università degli Studi di Milano. I suoi interessi di ricerca riguardano la teoria politica normativa e la filosofia politica, con particolare riferimento a questioni metodologiche e teoretiche. I suoi lavori più recenti sono Disputandum est. La passione per la verità nel discorso pubblico (Bollati Boringhieri, 2012), la cura di A Companion to Political Philosophy. Methods, Tools, Topics (Ashgate, 2012) e, per Carocci editore, di Verità e politica. Filosofie contemporanee (2013).