Antropologia della memoria

Il ricordo come fatto culturale
Negli ultimi quarant’anni la memoria è metaforicamente esplosa nella scena pubblica ed è diventata protagonista del dibattito quotidiano. Eppure, malgrado la moltiplicazione di ricerche, convegni e pubblicazioni, le scienze psicologiche, storiche, sociali e umanistiche stentano a trovare una visione interpretativa condivisa che dialoghi con le contemporanee culture del ricordo. In queste pagine Caterina Di Pasquale propone una genealogia del discorso scientifico sulla memoria a partire dalla fine dell’Ottocento. Ricostruisce i contributi delle scienze psicologiche e quelli delle discipline storico-sociali; racconta la nascita dei memory studies nel 2008 e i tentativi di definire un campo di studi multidisciplinare; ripercorre le retoriche, i luoghi comuni, gli stereotipi e i pregiudizi, i sottintesi che hanno condizionato tanto il discorso scientifico quanto quello comune. Oltrepassando le divisioni classiche tra memoria come meccanismo organico e memoria come dovere simbolico, tra memoria individuale e collettiva, memoria privata e pubblica, memoria narrativa e memoria del corpo, l’autrice propone una riflessione antropologica sul ricordare come pratica culturale «impura» e creativa. Una pratica che unisce patrimoni, commemorazioni, testimonianze, amnesie e rievocazioni, ma crea disordine tra i diversi tentativi di classificare realtà, esperienze, vissuti.

è ricercatrice in Antropologia culturale nel Dipartimento di Civiltà e forme del sapere dell’Università di Pisa, dove insegna Antropologia culturale e Antropologia dell’educazione. I suoi ambiti di indagine sono la memoria, il patrimonio, la cultura materiale, la guerra e la violenza. Tra le sue pubblicazioni: "Il ricordo dopo l’oblio. Sant’Anna di Stazzema, la strage, la memoria" (2010), "Rievocare il Passato. Memoria culturale e identità territoriali" (con Fabio Dei, 2017), "Stato, violenza e libertà" (2017).

Pubblicazione online: 2019
Isbn edizione digitale: 978-88-15-35643-7
DOI: 10.978.8815/356437


Pubblicazione a stampa: 2019
Isbn edizione a stampa: 978-88-15-27344-4
Collana: Percorsi
Pagine: 264