L'Egitto tra rivoluzione e controrivoluzione

Da Piazza Tahrir al colpo di stato di una borghesia in armi
Dall’insurrezione di massa con epicentro in Piazza Tahrir, al Cairo, alla sconfitta del regime di Hosni Mubarak nel febbraio del 2011 e alla successiva transizione rivoluzionaria, fino alla trasformazione dell’Egitto in un regime militare dopo il violento colpo di stato guidato da al-Sisi nel luglio del 2013: il libro – la prima e più completa ricostruzione in lingua italiana di quegli avvenimenti straordinari – ripercorre la complessa dinamica rivoluzionaria e controrivoluzionaria che si è sviluppata in Egitto negli ultimi dieci anni, indagando la genesi del processo rivoluzionario, il suo svolgimento e le ragioni che ne hanno decretato la sconfitta.

è assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Scienze Sociali, Politiche e Cognitive dell’Università di Siena. Si occupa di processi di democratizzazione, regimi autoritari e rivoluzioni. Ha pubblicato su riviste scientifiche come "Democratization, Government and Opposition" e "Italian Political Science Review".

Pubblicazione online: 2019
Isbn edizione digitale: 978-88-15-35367-2
DOI: 10.978.8815/353672


Pubblicazione a stampa: 2019
Isbn edizione a stampa: 978-88-15-28377-1
Collana: Studi e Ricerche
Pagine: 288