I leader e le loro storie

Narrazione, comunicazione politica e crisi della democrazia
Reagan, Thatcher, Mitterrand, Kohl, Clinton, Blair, Schröder, Berlusconi, Obama, Cameron, Sarkozy, Merkel, Renzi: nelle parabole di questi leader, accomunati dalla pretesa di rappresentare il nuovo e il cambiamento, si può cogliere il ruolo cruciale che gioca la narrazione nei sistemi politici. Attingendo alle scienze sociali, alla psicologia e alle neuroscienze, il libro illustra i meccanismi che rendono efficace lo storytelling per creare emozioni, identificazione e coinvolgimento con il leader narratore. Uno storytelling che è collocato all’interno dell’impetuoso sviluppo della comunicazione e del marketing politici degli ultimi decenni. Quei tredici casi ci aiutano a decifrare l’attualità: i profili e le narrazioni di Trump, Salvini e Macron appaiono come lo stadio avanzato dell’impoverimento del discorso politico, della spettacolarizzazione e della logica mediatica; nella Brexit vediamo l’impasse a cui tutto ciò può portare; nel cancellierato di Merkel il suggerimento di una via alternativa.

è professore associato di Scienza politica all’Università di Bologna. Tra i suoi libri più recenti: "Renzi & Co. Il racconto dell’era nuova" (Rubbettino, 2015) e "Il racconto del capo. Berlusconi e Sarkozy" (Laterza, 2012). Collabora con "La Stampa" e con "L’Espresso".

Pubblicazione online: 2019
Isbn edizione digitale: 978-88-15-35094-7
DOI: 10.978.8815/350947


Pubblicazione a stampa: 2019
Isbn edizione a stampa: 978-88-15-28024-4
Collana: Saggi
Pagine: 312