Imprese di comunità

Innovazione istituzionale, partecipazione e sviluppo locale
Alternativa sia all’impresa capitalistica sia all’impresa pubblica e alla pubblica amministrazione, l’impresa di comunità poggia su due pilastri: la partecipazione della società civile alla produzione e alla gestione di beni e servizi; il perseguimento dell’interesse generale per una determinata comunità locale. In Italia queste nuove imprese svolgono un ruolo importante, perché contribuiscono alla rivitalizzazione di aree rurali a rischio spopolamento, nonché al recupero di aree urbane degradate oppure segnate da fenomeni di marginalità sociale. Come funzionano le imprese di comunità e quali sono i loro tratti fondanti? A partire da un’analisi empirica condotta da Euricse, il volume ne illustra le principali caratteristiche – governance, forme giuridiche, aspetti finanziari, rapporti con gli enti pubblici locali – e ne esamina l’efficacia come strumento di sviluppo locale.
Opera realizzata nell’ambito del programma di ricerca di Euricse e con contributo della Provincia Autonoma di Trento.

è professore ordinario di Economia politica nell’Università di Firenze.

– PhD in Sociologia economica all’Università di Brescia – è ricercatore presso Euricse (European Research Institute on Cooperative and Social Enterprises) di Trento.

Pubblicazione online: 2019
Isbn edizione digitale: 978-88-15-35082-4
DOI: 10.978.8815/350824


Pubblicazione a stampa: 2019
Isbn edizione a stampa: 978-88-15-29029-8
Collana: Studi e Ricerche
Pagine: 252