Massimo Campanini (a cura di)

Le rivolte arabe e l'Islam

La transizione incompiuta
Le proteste e le rivolte diffusesi nel Medio Oriente arabo a partire dalla fine del 2010 hanno improvvisamente movimentato il quadro politico di un’area che da troppo tempo pareva imprigionata in contesti dittatoriali senza sbocco. Se è presto per stilare un bilancio della cosiddetta "Primavera araba", non lo è per cercare di capire le potenzialità che questi eventi possono dispiegare nel futuro. È quanto intende fare il libro, in cui alcuni accreditati studiosi italiani e arabi, esperti di politica e storia islamica, analizzano le situazioni di maggior interesse (Egitto, Libia, Giordania, Tunisia, Libano) illustrando i diversi esiti, democratici e non, delle rivolte, con particolare riguardo al ruolo della religione e dei partiti religiosi.

insegna Storia dei paesi islamici nell’Università di Trento. Fra i numerosi libri pubblicati con il Mulino ricordiamo in particolare la "Storia del Medio Oriente" (2010, ed. III).

Pubblicazione online: 2013
Isbn edizione digitale: 978-88-15-31437-6
DOI: 10.978.8815/314376


Pubblicazione a stampa: 2013
Isbn edizione a stampa: 978-88-15-24663-9
Collana: Saggi
Pagine: 264