Giuseppe Dossetti

L’avventura politica di un riformatore cristiano
Un percorso esistenziale singolare, quello di Giuseppe Dossetti, segnato dal tema della "riforma": riforma di se stessi attraverso l’ascesi religiosa, ma anche riforma della Chiesa e – ciò che è oggetto di questa indagine – riforma della politica. Una vicenda che attraversa diversi momenti cruciali: si va dalla dissoluzione del regime fascista e dall’esperienza della Resistenza alla scrittura della nuova Costituzione repubblicana; dal problema di dar forma a un partito che risponda alle "attese della povera gente" alla chiamata al sacerdozio e all’attiva partecipazione al Concilio Vaticano II, cui segue il ritiro nella vita monacale. Ma non sarà un abbandono: negli anni Ottanta Dossetti tornerà a riflettere, con spunti di straordinaria lucidità, sulla crisi del mondo e su quella della politica italiana in particolare.

insegna Storia comparata dei sistemi politici europei nell’Università di Bologna. Tra i suoi libri per il Mulino: "Il gruppo dossettiano e la fondazione della democrazia italiana" (1979), "Il primo De Gasperi" (2007), "La ragione e la passione" (2010), "Introduzione alla storia contemporanea" (2012, ed. IV).

Pubblicazione online: 2013
Isbn edizione digitale: 978-88-15-31391-1
DOI: 10.978.8815/313911


Pubblicazione a stampa: 2013
Isbn edizione a stampa: 978-88-15-24142-9
Collana: Saggi
Pagine: 208