L'autismo

Dalla diagnosi al trattamento

indice

PARTE PRIMA. LA DIAGNOSI
Capitolo primo
2.1. Disturbo autistico - 2.2. Disturbo di Asperger - 2.3. Disturbo disintegrativo dell’infanzia - 2.4. Disturbo di Rett - 2.5. Disturbo pervasivo dello sviluppo-non altrimenti specificato - 2.6. Verso il DSM-5
3.1. Compromissioni qualitative nell’interazione sociale - 3.2. Compromissioni qualitative nella comunicazione - 3.3. Comportamenti, interessi e attività ristrette, ripetitive e stereotipate
8.1. Neurobiologia - 8.2. Basi neuronali dell’autismo - 8.3. Circonferenza cranica - 8.4. Neuropatologia
9.1. Neurofisiologia - 9.2. Neurochimica
Capitolo secondo
1.1. Il profilo cognitivo - 1.2. La percezione del mondo esterno e il ruolo dell’attenzione - 1.3. Memoria e linguaggio - 1.4. Le funzioni esecutive
Capitolo terzo
1.1. La diagnosi clinica - 1.2. L ’ équipe di valutazione - 1.3. Gli incontri dedicati ai genitori - 1.4. Gli incontri dedicati al bambino
2.1. La «Checklist for Autism in Toddlers» - 2.2. La «Modified Checklist for Autism in Toddlers»
3.1. L’«Autism Diagnostic Observation Scale-Generic» - 3.2. L’«Autism Diagnostic Interview-Revised» - 3.3. Il «Social Communication Questionnaire» - 3.4. La «Social Responsiveness Scale»
4.1. La valutazione cognitiva - 4.2. La valutazione adattiva - 4.3. La valutazione funzionale - 4.4. La valutazione del linguaggio
5.1. La valutazione della comorbilità psicopatologica - 5.2. La valutazione dello stress genitoriale
6.1. La formulazione della diagnosi - 6.2. La comunicazione della diagnosi e le reazioni dei genitori - 6.3. La formulazione di un progetto terapeutico
PARTE SECONDA. IL TRATTAMENTO
Capitolo quarto
2.1. Interventi psicoeducazionali - 2.2. Interventi farmacologici
3.1. Gli interventi non farmacologici - 3.2. Gli interventi farmacologici - 3.3. Interventi mediati dai genitori
Capitolo quinto
1.1. Caratteristiche di un approccio neocomportamentale - 1.2. Fondamenti della terapia ABA-VB
2.1. Metodi di «assessment» funzionali sugli aspetti cognitivi, comportamentali e comunicativi - 2.2. Metodi per individuare e pianificare gli obiettivi terapeutici individualizzati
5.1. L’intervento sulle variabili antecedenti - 5.2. L’intervento sulle conseguenze del comportamento
7.1. Sviluppo del gioco - 7.2. Strategie per insegnare un gioco funzionale - 7.3. Interazione sociale tra bambino a sviluppo tipico e bambino con autismo - 7.4. Strategie per imparare a interagire
8.1. Gli operanti verbali - 8.2. Definizione del concetto di «mand» - 8.3. Definizione di «echoic» - 8.4. Definizione di «tact» - 8.5. Definizione di «intraverbal» - 8.6. La comunicazione aumentativa e alternativa
9.1. Descrizione e analisi funzionale dei comportamenti problematici - 9.2. Interventi e strategie per ridurre i comportamenti problematici
10.1. Registrazione e misurazione dei target cognitivi e comportamentali - 10.2. Disegni sperimentali per la valutazione di un trattamento neocomportamentale