Teoria del romanzo

Il romanzo è la più importante tra le arti occidentali, quella che raffigura la totalità della vita o, come è stato detto, l'ammiraglia che la letteratura schiera contro il pensiero sistematico, contro la scienza e contro la filosofia. Negli ultimi duecento anni nessun'altra forma estetica ha ispirato così tanti saggi critici e riflessioni o ha contribuito in maniera così profonda a trasmettere modelli di comportamento e idee della vita sociale. Grazie al romanzo, la letteratura occidentale ha allargato il raggio dei propri temi e delle proprie possibilità, e soprattutto è riuscita nell'impresa di narrare l'esistenza delle persone comuni. Quasi cento anni dopo il saggio omonimo di Lukács, questo libro propone un'interpretazione complessiva del romanzo come fenomeno culturale e come genere letterario, come segno e sintomo della condizione moderna.

insegna Teoria della letteratura nell'Università di Siena. Ha scritto i saggi "Forma e solitudine" (Marcos y Marcos, 2002), "Sulla poesia moderna" (Il Mulino, 2005) e il libro di poesia "I mondi" (Donzelli, 2010).

Pubblicazione online: 2012
Isbn edizione digitale: 978-88-15-30845-0
DOI: 10.978.8815/308450


Pubblicazione a stampa: 2011
Isbn edizione a stampa: 978-88-15-23386-8
Collana: Saggi
Pagine: 416