Il Consiglio supremo di difesa

indice

PARTE PRIMA: COSTITUZIONE E LEGGE ISTITUTIVA
Capitolo primo
Capitolo secondo
2.1. Ordinamento interno - 2.2. Attribuzioni - 2.3. Natura giuridica e collocazione costituzionale
PARTE SECONDA: NORME ATTUATIVE E PRASSI DAL 1950 AL 2009
Capitolo terzo
2.1. Fase istruttoria - 2.2. Fase attuativa - 2.3. L’adunanza
3.1. Il ruolo del presidente del consiglio dei ministri - 3.2. Il ruolo degli altri membri governativi in consiglio
4.1. Gli interventi normativi successivi alla legge istitutiva - 4.2. La prassi sulla partecipazione del capo Smd - 4.3. La prassi sulla partecipazione degli altri vertici militari
6.1. Requisiti, nomina e collocazione del segretario - 6.2. Nomina, composizione e collocazione dell’ufficio di segreteria - 6.3. Compiti del segretario e dell’ufficio di segreteria - 6.4. Considerazioni conclusive sul ruolo del segretario e dell’ufficio di segreteria
8.1. L’ordine del giorno - 8.2. La regolare costituzione dell’adunanza. Ipotesi di sostituzione dei membri ordinari - 8.3. L’adunanza: relazione introduttiva - 8.4. La decisione
9.1. Organo collegiale o complesso? - 9.2. Comitato di ministri?
Capitolo quarto
1.1. Il regolamento del ’51 - 1.2. La dottrina e la commissione Paladin - 1.3. Il d.p.r. 251/1990: contesto istituzionale, dato positivo e profili di illegittimità - 1.4. Art. 1, lett. a), legge 25/1997: significato e applicazioni
2.1. Ambito materiale dell’attività - 2.2. Natura giuridica ed efficacia dell’attività - 2.3. L’attività consiliare nei diversi mandati presidenziali
PARTE TERZA: RUOLO NEL SISTEMA COSTITUZIONALE
Capitolo quinto
2.1. Relazione politica tra capo dello stato e governo - 2.2. Coesione maggioranza di governo e forza politica Pdc - 2.3. Forza politica dei militari - 2.4. Propensione presidenziale (e governativa)
4.1. La presidenza Einaudi. L’ipotesi tramontata del «collegio amministrativo» e il tentativo di una convenzione costituzionale sul «collegio consultivo» - 4.2. Le presidenze Gronchi, Segni e Saragat. La pressione internazionale, l’indebolimento del governo e l’affermazione del «collegio direttivo» - 4.3. Le presidenze Leone, Pertini e Cossiga. La riaffermazione del «collegio consultivo» tra stili presidenziali diversi - 4.4. Le ultime tre presidenze. La lunga transizione verso il sistema bipolare, il nuovo contesto della coabitazione e l’avvento della «sede di consultazione»