Il mercato delle telecomunicazioni

Dal monopolio delle telecomunicazioni alla liberalizzazione negli Stati Uniti e nell'UE

indice

Capitolo primo
1.1. Il periodo pre-divestiture - 1.2. Lo smembramento di AT&T - 1.3. Dal MFJ del 1984 al Telecommunications Act del 1996 - 1.4. Alcune osservazioni sulla tecnologia - 1.5. Alcune riflessioni sulla competizione nella lunga distanza
2.1. Il contenuto della legge - 2.2. L’attuale struttura regolamentare negli Stati Uniti - 2.3. La Trilogia
3.1. Il mercato long distance dopo il Telecommunications Act - 3.2. L’entrata delle RBOC nella lunga distanza - 3.3. La situazione attuale nel mercato locale - 3.4. Fusioni e acquisizioni nel mercato americano
Capitolo secondo
2.1. I regolatori del mercato britannico - 2.2. Lo sviluppo della regolazione - 2.3. Dalla regolazione al Competition Act - 2.4. Ofcom
3.1. Il ruolo degli operatori via cavo
Capitolo terzo
2.1. L’avvio della liberalizzazione nell’Unione Europea - 2.2. Autorità nazionali di regolamentazione - 2.3. Evoluzione del quadro istituzionale: il Communications Review del 1999 - 2.4. La nuova struttura della regolamentazione - 2.5. La situazione attuale
3.1. Organi di regolamentazione - 3.2. Convergenza e regolazione - 3.3. Organizzazione, finanziamento e reporting dei regolatori - 3.4. Relazioni tra regolatore, Antitrust e Ministero - 3.5. Licenze - 3.6. Gestione dello spettro - 3.7. Regolamentazione di prezzo
6.1. Lo sviluppo della concorrenza - 6.2. Il processo di privatizzazione degli incumbent - 6.3. Il mercato della telefonia fissa dei principali paesi europei - 6.4. Spagna - 6.5. Francia - 6.6. Germania
Capitolo quarto
3.1. Il contesto normativo generale - 3.2. L’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM) - 3.3. La normativa sulla convergenza - 3.4. Il regime delle licenze - 3.5. Fasi del percorso di regolamentazione dell’Autorità
4.1. Licenze assegnate e operative - 4.2. Composizione del mercato dal lato dell’offerta - 4.3. Trasformazioni della struttura del mercato
Capitolo quinto
2.1. Le proprietà del price cap - 2.2. Vantaggi e svantaggi del price cap - 2.3. Price cap e contesto competitivo
3.1. Meccanismi di regolazione delle tariffe locali - 3.2. Le tariffe dei servizi locali - 3.3. Le tariffe dei servizi a lunga distanza
5.1. Il meccanismo del price cap - 5.2. La politica di revisione tariffaria - 5.3. Il periodo di normalizzazione e il futuro della regolamentazione - 5.4. Evoluzione delle tariffe finali
6.1. La struttura del price cap - 6.2. Conseguenze dell’introduzione del meccanismo del price cap - 6.3. Alcune critiche al meccanismo - 6.4. Il ribilanciamento tariffario
7.1. Spagna - 7.2. Francia - 7.3. Germania
Capitolo sesto
1.1. Motivazioni pro e contro l’USO - 1.2. Definizione dell’USO
4.1. Modi di finanziamento dell’USO - 4.2. Meccanismi per minimizzare il costo dell’USO
5.1. Contenuti e controllo del servizio - 5.2. Abbordabilità dei prezzi - 5.3. Il finanziamento del servizio universale
7.1. Calcolo del costo dell’USO - 7.2. Regolamentazione europea dell’USO
8.1. Abbordabilità dei prezzi - 8.2. Programmi di agevolazione - 8.3. Calcolo e finanziamento del costo del servizio universale
Capitolo settimo
2.1. Aspetti tecnici dell’interconnessione - 2.2. Aspetti economici
3.1. Metodi pratici per il calcolo dei costi - 3.2. Competizione tra reti e tariffe di interconnessione
4.1. Regolazione dell’accesso per le chiamate long distance - 4.2. Regolazione dell’interconnessione alla rete locale - 4.3. Modalità di fissazione delle tariffe - 4.4. Scelta strategica delle modalità di entrata
5.1. Interconnessione e separazione contabile - 5.2. I costi incrementali - 5.3. La fase di normalizzazione e il network cap - 5.4. Considerazioni sul caso britannico
6.1. Listini d’interconnessione - 6.2. Separazione contabile, condivisione di siti e portabilità di numero - 6.3. Il Communications Review e l’interconnessione - 6.4. Regolamentazione dell’interconnessione nei vari paesi europei
7.1. Modalità di fissazione delle tariffe d’interconnessione - 7.2. I listini d’interconnessione in Italia - 7.3. Il network cap in Italia - 7.4. Carrier selection, preselection e portabilità del numero
8.1. Spagna - 8.2. Francia - 8.3. Germania
11.1. La regolamentazione delle linee affittate in UE e in Italia - 11.2. Alcuni dati sulle tariffe delle linee affittate
Capitolo ottavo
2.1. Le alternative tecnologiche nel local loop - 2.2. Il local loop unbundling: vantaggi, svantaggi e problematiche
3.1. L’evoluzione della regolamentazione - 3.2. Le condizioni per l’unbundling - 3.3. La tariffazione dei singoli elementi - 3.4. La situazione attuale
6.1. La regolamentazione dell’accesso disaggregato - 6.2. Prima offerta di riferimento per i servizi di accesso disaggregato - 6.3. La situazione attuale
7.1. Efficienza statica o efficienza dinamica? - 7.2. L’evoluzione degli investimenti a larga banda - 7.3. La situazione italiana: regolazione e interventi - 7.4. Strumenti regolatori per incentivare gli investimenti
Capitolo nono
2.1. Sistemi analogici - 2.2. Sistemi digitali - 2.3. Sistemi digitali di terza generazione
3.1. Le carte prepagate - 3.2. Gli SMS - 3.3. La redditività del settore
6.1. Aste vs beauty contest - 6.2. L’assegnazione delle licenze UMTS in Europa
7.1. Il commercio delle frequenze - 7.2. Problemi tecnologici: interferenze e standard - 7.3. Potere di mercato - 7.4. Obiettivi sociali - 7.5. Problemi di transizione