Antonio Schizzerotto (a cura di)

Vite ineguali

Disuguaglianze e corsi di vita nell'Italia contemporanea
Il libro nasce dalla prima indagine italiana volta a ricostruire le «storie di vita» di un ampio campione di individui (circa 10.000) nati nei primi ottant’anni del ventesimo secolo. In particolare gli autori esaminano come, fra gli inizi del ’900 e i giorni nostri, siano mutate le condizioni degli italiani e delle italiane nelle principali sfere della vita quotidiana: istruzione, lavoro e famiglia. Generalmente questi ambiti sono stati studiati separatamente e in modo statico, cioè "qui ed ora". Nel volume, invece, la carriera scolastica, l’ingresso nel mercato del lavoro e i maggiori eventi della vita familiare (matrimonio e nascita dei figli) sono analizzati in modo congiunto (mettendone in luce influenze reciproche) e dinamico (mostrando come si susseguono nella vita degli individui). Il ritratto dell’Italia che ne risulta è quello di una società in cui le disuguaglianze sociali (di classe, di genere e fra generazioni) continuano a farsi sentire e a plasmare in vario modo opportunità e destini degli individui.

insegna Sociologia nella Facoltà di Sociologia dell’Università di Milano Bicocca e dirige l’Indagine longitudinale sulle famiglie italiane, attualmente giunta alla terza rilevazione. La sua pubblicazione più recente con il Mulino è "La mobilità sociale in Italia" (con A. Cobalti, 1994).

Pubblicazione online: 2011
Isbn edizione digitale: 978-88-15-22908-3
DOI: 10.978.8815/229083


Pubblicazione a stampa: 2002
Isbn edizione a stampa: 978-88-15-08972-4
Collana: Studi e Ricerche
Pagine: 408