Marco Maraffi (a cura di)

Gli italiani e la politica

Prima i consumi diffusi, la scolarizzazione e le comunicazioni di massa, poi la globalizzazione, la deindustrializzazione e l'immigrazione, insieme alla fine della guerra fredda e alla crisi della Prima repubblica, hanno cambiato profondamente, negli ultimi decenni, il rapporto degli italiani con la politica. Fra i tratti salienti di questa trasformazione troviamo il venir meno delle subculture "bianca" e "rossa", la decrescente incidenza delle caratteristiche socio-demografiche (genere, età, istruzione, occupazione spiegano ormai ben poco degli atteggiamenti e dei comportamenti politici), il declino delle posizioni di centro a vantaggio di quelle di destra e di centro-destra, la domanda di leadership e il ruolo decisivo che ne deriva per la televisione. Delineando il ritratto dell'odierno "civis italicus", di cui vengono illustrati i valori e il grado di consapevolezza relativamente alla cosa pubblica, il volume ci aiuta a capire meglio tali trasformazioni e il modo in cui i cittadini entrano in contatto con la sfera politica.

è professore di Sociologia nella Facoltà di Scienze politiche dell'Università di Milano. Tra le sue pubblicazioni sul sistema politico italiano ricordiamo "Pci, Pds, Ds. La trasformazione dell'identità politica della sinistra di governo" (con P. Bellucci e P. Segatti, Donzelli, 2000).

Pubblicazione online: 2009
Isbn edizione digitale: 978-88-15-14121-7
DOI: 10.978.8815/141217


Pubblicazione a stampa: 2007
Isbn edizione a stampa: 978-88-15-11491-4
Collana: Studi e Ricerche
Pagine: 336